Bacheca annunci

    BENVENUTA MARIA ELENA

    by Coordinamento Didattico -

    Salutiamo con tanta gioia la piccola Maria Elena, alla quale auguriamo una vita entusiasmante.

    Ci complimentiamo con i suoi genitori Federica e Fabrizio.


    Black Lives Matter

    by Coordinamento Didattico -

    Gentili docenti e studenti,

    ci stiamo avviando verso la fine dell’anno accademico: è tempo di mostrare a voi stessi e ai vostri insegnanti, che ringrazio per la loro abnegazione, il senso del vostro impegno, la serietà del vostro studio.
    Desidero augurarvi buona fortuna, nella convinzione che riuscirete a brillare, nonostante l’imprevista fatica supplementare di aver dovuto fronteggiare una situazione opprimente per le vostre giovani menti e i vostri sensibili cuori.
    Ma, al contempo, desidero che, in questi giorni affollati d’ansia e di fatica, non perdiate di vista la realtà che ci ha suggerito un fatto nuovo, incoraggiante e molto atteso: il mondo si è finalmente stancato della barbarie razzista, per la quale ci sarà sempre meno posto in questo pianeta. L’infame martirio di George Floyd, commesso da assassini disumani che saranno giudicati per omicidio volontario, ha ovunque originato delle giustificate manifestazioni di protesta che hanno coinvolto anche esponenti militari e della stessa polizia americana. Non dobbiamo più accettare il ributtante pensiero che il genere umano possa essere diviso in razze. Di queste ne esiste una sola: quella umana. E basta.
    Non ne possiamo più di essere divisi e catalogati per religioni, etnie, colori, espressioni linguistiche. E di subire, per questo, ingiustificate violenze.
    Si rassegnino i protagonisti dell’oscurità e gli autori di malvagità: il futuro non sarà loro. Per meglio combatterli e nasconderli in un angolo sempre più angusto della storia ci affidiamo, giustamente, alla cultura: per questo studiamo, attratti dalla nostra naturale ambizione evolutiva. Gli insegnamenti dei vostri docenti, all'interno di questo contesto, vendicano la morte di George Floyd perché, favorendovi un continuo perfezionamento culturale, una nobilitazione della sensibilità e un accrescimento di consapevolezza del vostro importante ruolo, vi proteggono dalla barbarie.
    E così anche la qualità e la ricchezza delle vostre conoscenze espresse nell'attuale sessione di esami vendicheranno la morte di George Floyd, contribuendo alla costruzione di un futuro migliore. Per voi stessi e per una società civile che meriti di essere chiamata tale.


    Daniele Gallo

    Docente di Lingua e letteratura italiana

    e Direttore didattico dell’Istituto ad ordinamento universitario 

    di Mediazione Linguistica P.M. Loria della Società Umanitaria di Milano



    AVVISO IMPORTANTE - QUARTA RATA - SOLLECITO

    by Coordinamento Didattico -

    Si invitano gli studenti che ancora non avessero provveduto al pagamento della  QUARTA RATA con scadenza 16 APRILE 2020 a regolarizzare la propria situazione amministrativa effettuando il versamento alle seguenti coordinate: IT20K0311101646000000003193 specificando nella causale il nome e cognome dello studente

    ANCORA PER SILVIA

    by Coordinamento Didattico -

    Gioia e vergogna: sono questi i sentimenti che si alternano nel mio cuore in questa incerta mattina di maggio. Gioia che non si è ancora affievolita, tanto profonda era la sua intensità, per la liberazione di Silvia Romano e vergogna per l’abominevole campagna social che sta infangando la sua nobile anima. Anziché esultare ed essere felici per una vita che rinasce e rifiorisce tra noi con tutto il suo energico entusiasmo, questa gentaglia si permette di criticare, insultare, minacciare. A voi, gentaglia, mi rivolgo: com'è possibile che non vi rallegriate per il ritorno del suo smagliante sorriso, nonostante tutto ciò che ha subito e che voi nemmeno lontanamente potete immaginare, e che non vi sentiate rassicurati dal fatto che potremo ancora contare sulla sua solare forza, sul suo altruismo, sulla sua sensibilità.
    Voi dovete, al contrario, prendervela ignobilmente e strumentalmente con un velo, un abito, una fede: non avete capito proprio nulla. Questo è solo il momento di gioire, come ci insegna l’Ecclesiaste, e non può esserci spazio per niente altro. Perché non c'è niente altro quando siamo di fronte a un'anima che riprende il suo posto nel Creato: chi salva una vita umana salva il mondo intero, è scritto nel Talmud.
    E ora rispetto e silenzio: questo dobbiamo tutti noi a Silvia. Un deferente rispetto come quello che si deve alle cose sacre, lontane dalla polvere umana, e silenzio, inteso nell'accezione più alta della sua nobile e sicura forza espressiva che certamente non può piacere a voi, gentaglia senza cuore, innamorata invece della parola urlante e pervertita, lontana dalla verità, nascosta vigliaccamente dall'anonimato digitale.
    Inginocchiatevi davanti a Silvia, come proponeva una vedova di mafia agli assassini di suo marito. Inginocchiatevi. Vergognatevi. E tacete.

     

    Daniele Gallo
    Docente di Lingua e letteratura italiana
    e Direttore didattico dell’Istituto ad ordinamento universitario 
    di Mediazione Linguistica P.M. Loria della Società Umanitaria di Milano

    OPEN DAY MAGISTRALE CIELS PADOVA

    by Coordinamento Didattico -

    Gentili studenti, siamo lieti di invitarvi all'open day del Corso di studi magistrale del CIELS di PADOVA.

    L'evento si terrà in streaming (pagina Fb CIELS PADOVA) mercoledì 13 maggio alle ore 15.30.


    Attachment OPEN DAY MAGISTRALE CIELS PADOVA.png

    PENSIERO PER SILVIA ROMANO

    by Coordinamento Didattico -

    Per Silvia

    Stamane in Somalia hanno liberato Silvia Romano, la cooperante milanese rapita in Kenya il 20 novembre 2018.  Per la sua famiglia, per i suoi amici, per chi le ha voluto bene è una notizia che addolcisce la giornata e ridona significato alla vita. Non faremo più a meno del suo solare sorriso, della sua irrefrenabile voglia di vivere, della sua necessità di rendersi utile agli altri. Ancora una volta le preghiere di tanti hanno perforato il Cielo spingendo chi frequenta quelle celestiali zone a emendare la bestialità umana e ad accontentare chi ci ha sempre creduto. Silvia per prima: “Sono stata forte, ho resistito”, è stata la prima dichiarazione: non avevamo dubbi sulla sua energia vitale, sulla voglia di riabbracciare la mamma e il papà, la sorella e gli amici che non aspettavano altro che di vederla salire, insieme ai suoi salvatori, sulla scaletta dell’aereo che la riporta a casa.
    Il ritorno di Silvia rimette le cose a posto, nei nostri cuori e nel mondo: è come se avessimo vissuto questi diciotto mesi separati da qualcosa di vitale, fondamentale per la nostra vita, e che ci impediva di essere completamente in armonia con il resto. Ricordo lo scorso 20 novembre, a un anno dal rapimento, quando spingevo i nostri studenti, suoi compagni, a pregare, a pensare a lei, a considerarla sempre tra noi, e a inviarle tutta l’energia positiva e l’entusiasmo di cui sono capaci i ventenni, insieme convinti che succedesse. È successo: Silvia sta tornando e fra poco non ci sentiremo più incompleti, sfuocati.

     Prof. Daniele Gallo e la Società Umanitaria


    RIFLESSIONE E AUGURIO PASQUALE

    by Coordinamento Didattico -



    Image
    FacebookTwitterYouTubeInstagramLinkedIn

    Carissimi tutti,

    siamo alla vigilia di una Pasqua diversa, come non ce la saremmo mai aspettata. Abbiamo alle spalle un inverno reale, meteorologico, e davanti un altro, metaforico, dell’anima, che ci sembra ancora lungo e opprimente. Mai come ora abbiamo bisogno di farci attrarre da una luce, apparentemente lontana ma di ineluttabile presenza, che ci può orientare nel nostro percorso verso un’inaspettata accelerazione della consapevolezza della condizione di esseri umani. E quella luce si incarna nella visibile rinascita della natura, versione laica della Risurrezione, profondo e rassicurante senso della Pasqua. Il nostro augurio verso tutti voi è di tenere viva nei vostri cuori questa immagine di rinnovamento, nell'assoluta certezza che questo sarà.


    E rassereniamoci con la magia delle parole di Colette Nys-Mazure:


    Liberare le sorgenti
    celebrare i silenzi
    e spiegar loro le ali
    gridare la vita muta, timida, disarmata,
    suscitare i sogni,
    camminare sul filo del giorno,
    mantenere il cuore sul quadrante solare,
    diffondere l'amicizia,
    creare con la contrazione dell’essere,
    carpire il segreto vitale.

     

     

    Il Presidente, il Direttore generale, il Prof. Daniele Gallo, Federica, Guido e tutto lo staff

     

    Società Umanitaria

    Scuola Superiore per Mediatori Linguistici P.M. Loria

    Via F. Daverio, 7

    20122 Milano


    Older topics...